Rinnovo CPI o rinnovo scia antincendio: Ogni quanto va fatto?

Reading Time: < 1 minuto

Rinnovo CPI o rinnovo SCIA antincendio: Ogni quanto va fatto?

La regola generale è che la pratica di rinnovo CPI o rinnovo SCIA antincendio va presentata, per tutte le attività soggette, ogni 5 anni dalla data di presentazione della SCIA, ad eccezione delle seguenti attività per cui la scadenza è elevata a 10 anni:

  • attività 6 (ex attività 6) – Reti di trasporto e di distribuzione di gas infiammabili, compresi quelli di origine petrolifera o chimica, con esclusione delle reti di distribuzione e dei relativi impianti con pressione di esercizio non superiore a 0,5 MPa
  • attività 7 (ex attività 96) – Centrali di produzione di idrocarburi liquidi e gassosi e di stoccaggio sotterraneo di gas naturale, piattaforme fisse e strutture fisse assimilabili, di perforazione e/o produzione di idrocarburi
  • attività 8 (ex attività 97) – Oleodotti con diametro superiore a 100 mm
  • attività 64 (ex attività 82) – Centri informatici di elaborazione e/o archiviazione dati con oltre 25 addetti
  • attività 71 (ex attività 89) – Aziende ed uffici con oltre 300 persone presenti
  • attività 72 (ex attività 90) – Edifici sottoposti a tutela  destinati a contenere biblioteche ed archivi, musei, gallerie, esposizioni e mostre, nonché qualsiasi altra attività soggetta ai controlli di prevenzione incendi
  • attività 77 (ex attività 94) – Edifici destinati ad uso civile, con altezza antincendio superiore a 24 m
image_print
 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *