Reading Time: 4 minuti

Tra i documenti allegati al modello ministeriale vvf dich. prod. o al modello ministeriale vvf cert. REI, il rapporto di prova ed il rapporto di classificazione ricoprono un triplice ruolo. Vengono utilizzati per l’approvazione del prodotto (o pacchetto di più prodotti) in fase di direzione lavori se risponde a determinate caratteristiche; viene impiegato per verificare la corretta messa in opera in fase di realizzazione ed installazione. Infine, il rapporto di prova e il rapporto di classificazione, vengono presi in riferimento nella redazione della documentazione certificativa vvf a corredo della SCIA che farà parte del fascicolo tecnico da conservare nell’attività per essere visionato dalle autorità competenti.

Come anticipato, il rapporto di prova ed il rapporto di classificazione, sono documenti che riportano precise caratteristiche antincendio:

  • la classe di reazione al fuoco;
  • la classe di resistenza al fuoco;
  • le modalità di corretta posa;
  • l’installazione del prodotto in accoppiamento con altri materiali, secondo metodologie precise.

Le prove di reazione e resistenza al fuoco hanno l’obbiettivo di valutare il comportamento al fuoco dei prodotti e degli elementi costruttivi, sotto specifiche condizioni di esposizione e attraverso il rispetto di misurabili criteri prestazionali.

Definizioni antincendio da DM 16 febbraio 2007 recante “Classificazione di resistenza al fuoco di prodotti ed elementi costruttivi di opere da costruzione”

DM 16 febbraio 2007

DOWNLOAD

Send download link to:

I agree to the Privacy Policy and want to subscribe to the newsletter. Cancellation is possible at any time.

Il rapporto di prova è il documento redatto dai laboratori ministeriali di prova, in cui viene valutato il comportamento al fuoco dei prodotti e degli elementi costruttivi sotto specifiche condizioni.

A seguito del test, i risultati di prova vengono registrati nel documento di cui sopra e sono riportati:

  • I dati riportati nei rapporti di prova sono riferiti esclusivamente al campione sottoposto alle prove:
    titolo;
  • nome ed indirizzo del laboratorio;
  • identificazione univoca del rapporto di prova ed il numero di pagine;
  • nome e indirizzo del cliente;
  • identificazione dei metodi usati.

Il rapporto di prova deve essere rilasciato per prodotti o elementi costruttivi completamente definiti e referenziati nel complesso e nelle parti componenti. Queste definizioni e referenze, riportate sul rapporto di prova da parte del laboratorio, devono essere fornite dal committente della prova e verificate dal laboratorio.

Il richiedente la prova deve fornire al laboratorio almeno:

  • descrizione dettagliata del campione comprendente disegni ed elenchi identificativi dei componenti comprendenti le denominazioni commerciali e i produttori dei componenti;
  • il campione (o i campioni) destinati alla prova e quelli necessari all’identificazione dei componenti;
  • eventuali altri campioni o componenti degli stessi ritenuti necessari, a discrezione del laboratorio di prova, alla verifica sperimentale delle prestazioni dichiarate;
  • una dichiarazione della durabilità delle prestazioni che si vanno a valutare; qualora il laboratorio di prova evidenzi che possano verificarsi problemi di durabilità delle prestazioni, dovrà richiedere ulteriori giustificazioni al committente della prova.

In caso di variazioni del prodotto o dell’elemento costruttivo classificato, non previste dal campo di diretta applicazione del risultato di prova, il produttore è tenuto a predisporre un fascicolo tecnico. Il produttore è tenuto a conservare suddetto fascicolo tecnico e a renderlo disponibile per il professionista che se ne avvale per la certificazione.

Rapporto di classificazione.

Il rapporto di classificazione è il documento, redatto in conformità ai modelli previsti nella norma UNI EN 13501 da parte del laboratorio di prova, che attesta, sulla base di uno o più rapporti di prova, la classe del prodotto o dell’elemento costruttivo oggetto della prova.

Nel rapporto di classificazione sono riportate tutte le caratteristiche dei test effettuati per quello specifico prodotto in relazione alla EN 13501 in particolare:

  • Caratteristiche del campione di prova;
  • Condizioni di esposizione al fuoco;
  • Stratigrafia del prodotto singolo o in eventuale accoppiamento con altro materiale;
  • Classificazione;
  • Campo di applicazione diretta;
  • Campo di applicazione esteso.

Campo di applicazione dei risultati di prova.

La maggior parte dei prodotti resistenti al fuoco forniti dai fabbricanti differiscono dai campioni originariamente sottoposti a prova. I prodotti sono forniti in un’ampia gamma di dimensioni, forme e materiali, finiture incluse, allo scopo di soddisfare i requisiti del mercato.
Non è possibile effettuare una prova per ogni variazione di forma, dimensioni o materiale di ciascun prodotto. Comunque, non è accettabile, e spesso non è permesso per le variazioni eccessivamente ampie dei prodotti, che i fabbricanti le forniscano senza qualche forma di giustificazione o di riconosciuta approvazione. C’è pertanto la necessità di disporre di un meccanismo mediante il quale, in caso di variazioni rispetto al campione sottoposto a prova, possa essere accettato con un ragionevole grado di fiducia che il campione variato si comporti altrettanto bene nel caso fosse sottoposto alla stessa prova del campione di prova originale.

Campo di applicazione diretta del risultato di prova.

E’ l’ambito, previsto dallo specifico metodo di prova e riportato nel rapporto di classificazione, delle limitazioni d’uso e delle possibili modifiche apportabili al campione che ha superato la prova, tali da non richiedere ulteriori valutazioni, calcoli o approvazioni per l’attribuzione del risultato conseguito.

Il campo di applicazione diretta può fare riferimento alle più comuni forme costruttive per le quali l’esperienza di prova ha generato la convinzione che tali variazioni possano essere accettate con sicurezza. L’ampiezza delle variazioni consentite è, in linea generale, conservativa dato che si basano sul livello minimo di consenso comune che è realizzabile.

Campo di applicazione estesa del risultato di prova.

E’ l’ambito, non compreso tra quelli previsti al precedente punto, definito da specifiche norme di estensione.

Vi possono infatti, essere modifiche rispetto al campione di prova che non possono essere trattate per mezzo dell’applicazione diretta. Inoltre i tipi di regole indicati nell’applicazione diretta sono stati sviluppati sulla base di risultati di prove individuali e non sul principio di una serie di prove su diverse dimensioni e/o varianti di un prodotto.

L’applicazione diretta non risponde, pertanto, alle esigenze dell’interpolazione tra risultati di prove diverse ed è di scarso aiuto nell’estrapolazione di una variabile al di là del campo di quella sottoposta a prova.
Le modifiche ai di fuori delle regole indicate nell’applicazione diretta e l’esame dell’interpolazione ed estrapolazione da una serie di prove, ricadono pertanto nello scopo dell’applicazione estesa.

Questa implica un’approfondita analisi del progetto di un particolare prodotto e delle prestazioni in prova (prove) da parte di un’autorità riconosciuta, la
quale elabora un rapporto sulla(e) variante(varianti) valutata(e). La metodologia adottata nella valutazione delle prestazioni di resistenza al fuoco del prodotto si può basare su metodi di calcolo, giudizi, o regole di applicazione di accettazione generale consone ai principi a cui sono ispirati i diversi elementi.

In questo caso, il produttore è tenuto a predisporre un fascicolo tecnico.

Tutta la documentazione deve essere prodotta in lingua italiana ovvero accompagnata dalla traduzione in lingua italiana in conformità alle norme vigenti. In accordo all’articolo 5 del DM 16 febbraio 2007 e della Circolare 11635 del 24/10/2008.

Hai trovato utile l’articolo?
Hai bisogno di:
  • approvazione di prodotti da costruzione ai fini della reazione al fuoco?
  • verifica sulla applicabilità di prodotti in funzione al loro impiego
  • maggiori dettagli sulla conversione tra Euro-classi e classi italiane di reazione al fuoco

Contattami qui!

Promozione mensile!!!
Tutte le check list antincendio a 5,99€

0Giorni0Ore0Minuti